L’incontro, attraverso la presentazione del libro “Vite Sospese” intende presentare i documenti raccolti nel primo periodo di incertezza, di confusione, per aiutarci ad accettare le regole per non ricadere negli stessi nostri errori. Essere vaccinati non vuol dire dimenticarsi di che cosa abiamo dovuto patire, sopportare e subire per un lungo periodo.

I relatori che porteranno la loro testimonianza  sono soci del Gruppo e  autori del libro “VITE SOSPESE. Il Cremasco nella pandemia”, edito nel 2020 dal Gruppo Antropologico Cremasco e rimasto fino ad ora non presentato per le restrizioni messe in atto per  il Covid.

Verranno esposti i volumi editi dal Gruppo dalla sua fondazione (1980) ad oggi per documentare l’attività di una Associazione culturale di volontari che si occupa di mantenere viva la memoria del territorio.

Riferimenti per Prenotazione obbligatoria: 329.9274941

Organizzato da: Gruppo Antropologico Cremasco odv in collaborazione con Museo Civico d Crema e del Cremasco.